Arti figurative – Pittura

Se si parla d’arte, si parla di Pittura, e questo è il nome dei corsi dell’indirizzo di Arti Figurative del  Liceo Artistico.

Nel loro complesso, i corsi di Pittura si occupano da un lato dell’accurato insegnamento delle tecniche esecutive principali, delle norme di composizione, della conoscenza dei supporti, dall’altro delle tematiche legate alla comunicazione visiva, alla percezione, alla psicologia dell’immagine. Gli allievi disegnano, usano matite e pennelli, ma studiano anche la pittura e la decorazione del passato, le soluzioni compositive classiche e contemporanee, il ruolo della pittura nel mondo di oggi.

La scuola dispone, grazie alla sua originale specializzazione in Arte Sacra, di laboratori disciplinari unici, per le vetrate, i mosaici e gli affreschi. Il sapore antico delle botteghe ritorna in questi spazi scolastici dove diventano famigliari oggetti come i vetri antichi, il piombo, le tessere musive e la carta da spolvero.

Vai ai contenuti

Arti figurative – Scultura

Accanto alle aule in cui gli allievi imparano l’antica arte dell’affresco, altri allievi sbozzano, levigano e rifiniscono i marmi bianchi della grande tradizione artistica italiana. In altre aule, si disegnano e studiano le forme che verranno scolpite o plasmate, si incollano essenze di legno, mentre nei forni si cuoce l’argilla smaltata.

Nella nuova struttura del Liceo Artistico, la Scultura fa parte dell’indirizzo di Arti Figurative.

Gli allievi scoprono la difficoltà e la complessità dell’operare sui materiali, le pietre e il legno da scolpire e montare, i metalli e la ceramica cui dare volume, e la straordinaria possibilità compositive che ne derivano.

Lo studio della forma è alla base delle discipline plastiche, e quindi il disegno diventa strumento fondamentale per definire le tracce dell’operare. Tramite la ricerca di rappresentazioni grafiche e tridimensionali e tramite l’approfondimento delle conoscenze tecniche, dei materiali e degli strumenti, si arriva alla progettazione e alla realizzazione di elementi plastici unici o decorativi.

La collaborazione costante tra i corsi progettuali e i laboratori crea un collegamento didattico che, attraverso la verifica delle proposte progettuali con le tecniche ed i materiali specifici, porta gli allievi ad acquisire particolari capacità nell’uso delle attrezzature e dei materiali prescelti. I Laboratori sono di Decorazione Ceramica, Marmo e Pietra, Formatura e Stucchi, Intaglio e intarsio.

Vai ai contenuti

Architettura e Ambiente

Il mestiere di architetto si apprende compiutamente nelle Facoltà Universitarie, ma l’attività propedeutica svolta nelle scuole d’arte rappresenta una affascinante e suggestiva possibilità di entrare ed avvicinarsi al mondo progettuale per eccellenza.

L’indirizzo Architettura e Ambiente ha come finalità didattica la formazione culturale e pratica del futuro specialista tramite l’apprendimento delle tecniche di rappresentazione grafica e lo studio e la progettazione di elementi architettonici.

In particolare, gli allievi possono costruire, nei laboratori appositi, modelli in scala di edifici o direttamente gli oggetti d’arredo, utilizzando materiali come il legno e i metalli. La preparazione non verte solo sulla progettazione ex-novo, ma anche sullo studio e la riproduzione di materiali storici o esistenti, in un rapporto dialettico e costruttivo tra realtà e riproduzione; materie di studio diventano allora l’ambiente costruito dagli uomini, l’arredo urbano e quello residenziale.

Vai ai contenuti

Design per l’arredo

Sedie, tavoli, armadi, lampadari, posate, scaffali, letti, poltrone, sono cose che fanno parte della nostra vita, ma che per secoli non hanno ricevuto quell’impronta e quella patente artistica che distingueva invece la pittura e la scultura.

A partire da metà Ottocento con il movimento Arts & Crafts, l’Art Nouveau, e poi nel Novecento naturalmente con il Bauhaus, la progettazione di oggetti funzionali è invece passata nelle mani di Artisti con la A maiuscola, i Designer appunto.

Nel nostro liceo, l’indirizzo di Design per l’arredo è strutturato sulla traccia consolidata delle altre aree caratterizzanti. Nelle aule di progettazione e in quelle attrezzate dei laboratori si realizzano modelli di oggetti destinati alla produzione industriale, studiando per ognuno di essi le componenti funzionali e quelle estetiche: l’uso e la forma.

Vai ai contenuti

Grafica

Grafica rappresenta il disegno del mondo di oggi, applicato alla pubblicità, al commercio, all’informazione, all’editoria e soprattutto a Internet.l

L’indirizzo  è attivo anche nella sede staccata di Cave.

Progettare scritte, loghi, cover, sviluppando con professionalità le proprie idee, la propria cultura, e le proprie capacità, è il sogno di molti ragazzi. L’indirizzo è perno di ricerche sociali, storiche, psicologiche, artistiche. L’ausilio degli strumenti informatici, sia nell’ambito progettuale che in quello della ricerca, è strutturale e rappresenta il banco di prova degli studi compiuti. Computer, macchine fotografiche, stampanti, diventano i compagni di viaggio, insieme ai libri, dello studente.

Vai ai contenuti

Moda

Il mondo della moda, oggi così diffuso e popolare grazie all’interesse della televisione e del cinema, fa parte della nostra scuola. L’indirizzo di Design della Moda oltre a proporre attività tradizionali ed artigianali, sviluppa l’aspetto progettuale e commerciale.

Il fascino particolare creato dalla consistenza delle stoffe, dai colori, dall’eleganza che circonda ogni progetto domina questo indirizzo. Globalmente si mira all’acquisizione di un metodo progettuale in grado di garantire risultati di ottimo livello tecnico, uniti alle necessarie qualità ornamentali. La decorazione, gli intrecci della tessitura, la confezione di un capo, la sua documentazione fotografica, sono il risultato del rapporto interdisciplinare tra la progettazione ed i vari laboratori.

Vai ai contenuti